• foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto

Asiago

CONCORSO DI PROGETTAZIONE E DI IDEE_per il recupero funzionale e riqualificazione di un plesso da adibire a Istituto Europeo per la Montagna_2011

Le parole economia ed ecologia hanno una radice comune, oikos, che significa casa, patria, luogo familiare.

L’altopiano di Asiago, con i suoi sette comuni è una piccola patria, in cui ognuno dei suoi abitanti si sente a casa, si riconosce e ne riconosce tracce e monumenti, naturali ed artificiali, che la rappresentano e raccontano la sua storia.

Di questa storia, una storia forse minore ma in ogni caso percepita e condivisa, fa parte il complesso della “Cattedra”.

Guardando la struttura degli edifici della Cattedra, che dominano la collina di Canove da più di settant’anni, non si può fare a meno di considerarla come una parte del paesaggio, un paragrafo del racconto di questo microambiente.

Intervenire su questo tessuto in modo da riqualificarlo, da riattivarlo come polo di un’attività produttiva e di una attività di ricerca, ma avendo cura di coniugare economia ed ecosostenibilità è quanto richiesto da questo concorso di idee.

Proprio pensando a questi due termini che oggi sembrano essere incompatibili, pensando all’oikos ci prodotti in un esercizio progettuale nel quale oikos è al centro del programma.

Sin dal’inizio, perciò, l’intenzione è stata rivolta ad esplorare le potenzialità del complesso per come è, conservandone i profili e le strutture originali, mantenendo i morfemi di un vernacolo stilistico molto preciso, con i materiali della pietra, del legno, della lamiera tutti elementi già presenti in strutture e tipici delle forme architettoniche dell’altopiano.


….Dalla relazione di progetto

In collaborazione con Piero Corradin e Marta Scaggiari